Spazzola rotante ed esci in piega perfetta

C’è sempre troppo poco tempo da dedicare a se stesse ma nessuna donna rinuncia a una piega perfetta perché è l‘arma vincente in ogni situazione. Dunque avete deciso: comprerete una di quelle meraviglie di cui avete visto la pubblicità e che vi risolverà il problema della piega fatta a casa non solo quando siete in emergenza ma praticamente sempre.

Però capite che vi occorre conoscere bene il prodotto e per non scegliere a casaccio, il consiglio è quello di andare a leggere il sito spazzolarotante.it dove troverete moltissime informazioni utili che serviranno a concludere un acquisto adatto a voi e alla vostra capigliatura.

Sì, perché i capelli sono i veri protagonisti di questa scelta. Dovete orientarvi. Infatti, verso qualche apparecchio che non vi “bruci” il capello, che non lo disidrati ma che svolga correttamente il lavoro di asciugatura e piega senza provocare alcuna conseguenza.

Prima di ricordarvi come procedere con l’acconciatura, è giusto ricordare che le spazzole rotanti possono essere di due tipi, ad aria calda o a resistenza elettrica. Nel primo caso la userete sui capelli bagnati, nel secondo assolutamente no, dovrete prima procedere all’asciugatura con il phon e poi passare alla spazzola.

Le spazzole vanno scelte diversamente in base alla lunghezza e al corpo del capello: lunghi e forti necessitano di una spazzola grande per avere pieghe morbide e lucenti; medi o corti richiedono spazzole piccole che faranno ricci stretti e boccoli briosi.

E ora passiamo a vedere come dovrete procedere per ottenere alla fine una bella acconciatura: anzitutto dividete i capelli in diverse ciocche separandole tramite una molletta. Accesa la spazzola rotante e adeguato la velocità, ponetela sotto la ciocca che avete in mano e fatela scorrere per tutta la lunghezza della ciocca secondo la direzione che va dalla radice verso la punta del capello. Per fissare meglio la piega ricordate di passare una seconda volta, meglio con aria fredda che renderà la piega più duratura mantenendone però morbidezza o riccio.

Ricordate: una chioma lunga richiede una spazzola di oltre 30 mm di diametro, una chioma corta una spazzola minore.